Cerca nel blog

Menù

giovedì 10 aprile 2014

Løgmanssteypið, ottavi di finale: l'HB Tórshavn si aggiudica qualificazione e derby, l'ÍF Fuglafjørður esagera, NSÍ Runavík inarrestabile

"Sin prisa, pero sin pausa" è la massima con cui un certo Rafael Benítez si è presentato quest'anno a Napoli; con tutte le varianti del caso, si può tranquillamente dire che questo sia il motto anche dell'equilibratissima federazione calcistica faroese (la FSF), che senza intasare scriteriatamente il calendario - usanza, questa, tipica di qualcuno un po' più a nord - manda a riposo il campionato per far giocare il primo turno di coppa nazionale, al quale partecipano solo 16 squadre, per cui non è errore considerarlo un comunissimo ottavo di finale. In realtà, di sorprese ce ne sono state pochissime, volendo essere buoni: quasi tutti gli incontri hanno contrapposto squadre dell'Effodeildin a squadre dei campionati minori: su otto partite, solo due erano tra squadre di pari livello (Effodeildin). Non sono mancati, però, spunti interessanti: uno su tutti, il derby di Tórshavn.
La disperazione di Eli Nielsen e dei suoi compagni: il B36, sotto di 3-0 al 47°, stava riuscendo nella titanica impresa di rimontare nel quarto d'ora finale. Due gol in tre minuti per i bianconeri, ma l'espulsione all'83° proprio di Nielsen salva l'HB da una clamorosa (e forse meritata) beffa. [Foto presa da b36.fo]

Una delle due partite che era tra squadre di pari livello, oltre al già citato derby, è Víkingur Gøta - Skála. Due squadre circondate, com'è noto, da molta curiosità: da una parte infatti c'è la "regina di coppe", dall'altra invece una neopromossa che finora ha racimolato solo sconfitte. E neanche stavolta ha cambiato il risultato. Certo, in questa specie di partita per la salvezza trasferita in coppa può aver contato il fattore campo, ma questi sono quei discorsi di relativa importanza. Bisogna però riconoscere che gli ospiti sono stati anche un po' sfortunati, perché le danze le ha aperte uno sfortunato autogol del giovane (22 anni a novembre) Jákup Jacobsen, seguito dal raddoppio di Finnur Justinussen, venticinquenne con già 203 presenze tra i "professionisti" faroesi. Tutte premesse necessarie per un secondo tempo estremamente noioso. Il 2-0, alla fine, rispecchia i valori delle due squadre. Contemporanemante, nell'estremo sud dell'arcipelago, a Vágur, l'NSÍ Runavík liquida in trasferta l'FC Suðuroy per 4-0 davanti ad un caloroso pubblico di appena 100 persone: considerando che il villaggio ne conta poco meno di 1400, è un 8% abbastanza incoraggiante, indice di come la passione per il calcio soggiorni davvero anche nei luoghi più minuscoli. Se per i padroni di casa la partenza in questa stagione è stata piuttosto lenta, lo stesso non si può dire per gli ospiti partiti incredibilmente a razzo contro ogni pronostico. A chiudere il quadretto della partite di sabato ad ora di pranzo c'è AB Argir - TB Tvøroyri, l'unica partita che si è trascinata oltre i tempi regolamentari di questo turni, giungendo fino ai rigori. Al gol di testa e di rapina di Karstin Højgaard per la squadra di casa risponde quello su azione di Ragnar Tausen per gli ospiti, il quale sarà poi l'unico dei suoi a segnare durante la lotteria dei calci di rigore, che per 3-1 manderanno avanti l'AB.

Non vale la pena soffermarsi troppo su goleade davvero impietose, esagerate, che mostrano quanto alla fine sia forte la differenza tra le categorie nell'arcipelago faroese: si va dall'8-0 del B68 Toftir ai danni del Royn (tripletta di Óli Højgaard Olsen) al 6-1 fuori casa dell'EB/Streymur sul Giza/Hoyvík (tripletta di Arnbjørn T. Hansen), dal 5-0 del KÍ Klaksvík (nemmeno una doppietta) ai danni del 07 Vestur a finire all'incredibile e straordinario 14-1 dell'ÍF Fuglafjørður sul malcapitato Undrið FF, che ha subito tre doppiette di tre calciatori diversi, a cui si aggiunge la doppia tripletta (6 gol) del solo Clayton Nascimento!

 Ma la partita davvero degna di nota di questo turno è, come già detto, il derby della capitale. Sicuramente, una partita dalla doppia faccia, che sembrava prima evidenziare la netta supremazia dell'HB, ma alla fine in realtà, nonostante il risultato, diventa davvero difficile dire chi sia la squadra più forte. Forse dal punto di vista tecnico e fisico, l'HB potrebbe avere la meglio, ma la forza mentale del B36 sicuramente bilancia i conti. Gli opinionisti sportivi faroesi adesso infatti sono divisi e non sanno chi dare per favorito: tutto ha origine nel primo tempo disastroso del team di Sámal Erik Hentze, che è irriconoscibile in campo e infatti al 45° è già sotto 2-0. La seconda frazione di gioco, però, è tutta un'altra storia: il terzo gol dei rossoneri (il primo in stagione per Vatnsdal) arriva subito, al 47°, ma è un fulmine a ciel sereno, perché in realtà l'assedio del B36 è costante. Molte squadre, sul 3-0, si sarebbero arrese, e invece il B36 trova la forza per reagire e quando tutto sembra finito, ecco al 79° la rete del nigeriano Adeshina Lawal, immediatamente seguita da quella di Rasmus Dan Sørensen. A questo punto la rimonta sembra possibilissima, ma il sogno si infrange nel giro di 60 secondi, grazie all'espulsione di Eli Nielsen per doppia ammonizione che di fatto agevola non poco l'HB, comunque rintanato sulla difensiva in attesa che il tempo passi. Il novantesimo arriva, e il risultato non cambia. HB avanti col brivido.

Adesso, il 27 aprile si giocheranno i quarti e vedranno il KÍ Klaksvík impegnato sul campo del Víkingur Gøta, mentre l'AB Argir ospiterà proprio l'HB Tórshavn. Interessante la partita di Streymne, che vedrà contrapporsi l'EB/Streymur e l'NSÍ Runavík, così come non è da dimenticare B68 Toftir-ÍF Fuglafjørður.

Cliccate qui per un quadro riassuntivo degli ottavi e dei quarti di Løgmanssteypið.






 

12 commenti:

  1. Squalo putrefatto11 aprile 2014 08:32

    Bentornato Checco ! Aspettavo con impazienza un nuovo post da commentare, pero' ti devo tirare le orecchie: va bene sottolineare le imprese pedatorie degli eroi FærØeresi, ma mi aspettavo qualcosa di nuovo anche su "qualcuno un po' piu' a nord" come li chiami tu... Ma insomma !!! Siamo alle fasi finali dei gironi di coppa !!! Stiamo parlando di Lenjubikar, per Odino !!! Ieri partita emozionante tra Selfoss e Valur e non ci dici niente ? Fammi indovinare... sei gia' in fibrillazione pre-partita per un probabile scontro tra il mio IBV ed i tuoi prediletti dell'FH ? Ti capisco. Sara' uno scontro tra titani, e da quella partita probabilmente uscira' la squadra che mettera' le proprie mani sudate sulla coppa. Vinca il migliore !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Squalo! Allora... Devi sapere che l'articolo sulla coppa di lega islandese lo sto preparando da una vita, ma un po' per i miei numerosi altri impegni, un po' per la disorganizzazione assoluta dei calendari della KSI non sono riuscito ancora a pubblicarlo. Aspetto la fine della fase a gironi a questo punto per pubblicarlo, anche perché io per primo tra turni accavallati quest'anno non c'ho capito niente. Amo il calcio islandese, ma quando guardo il calendario mi viene sempre da piangere... Ah, un'ultima cosa: ti ripeto che io tifo per tutte le squadre islandesi e faroesi :)

      Elimina
    2. Squalo putrefatto11 aprile 2014 20:49

      Beh, se sei un tifoso a 360 gradi allora non ti dispiacera' se il mio IBV asfaltera' tutti in Lenjubikar... in realta' devo chiedere venia perché ho scritto una castroneria: affronteremo il KR nei quarti di finale... e non faremo prigionieri !!! AHAHAHAHAH... (risata demoniaca)

      Elimina
    3. Oh....!!! Anche nel calcio islandese per vincere bisogna fare rotolare la sfera nella rete avversaria, cosa a cui l'attacco dell' IBV e' poco avvezzo... Poi bisogna ancora vedere se riuscirete a battere l'Haukar... ��

      Elimina
    4. Oh, questa volta solo la sfortuna ha impedito all'IBV di battere il temibile Haukar; purtroppo niente rigore al 93' come contro gli invincibili del Selfoss.... Ma da ogni risultato negativo si puo' sempre trarre una morale, caro Squalo putrefatto... Mai sottovalutare la Lenjubikar!! E soprattutto fare arrabbiare Odino insinuando combine in Islanda e svileggiando il Volsungur che, a quanto vedo, si sta comportando assai bene ! !

      Elimina
    5. Squalo putrefatto14 aprile 2014 14:50

      "Gentile" Alby... ricordati che solo i vili godono delle altrui disgrazie... Si', forse la derelitta squadra delle Vestmannaeyjar e' dotata di un attacco un po' asfittico, ma intanto non puoi sapere come sia andata la partita con l'Haukar: magari li abbiamo messi accarneppesce per 90 minuti e siamo stati solo sfortunati a subire il pareggio. In ogni caso, visto come difendi a spada tratta gli smidollati del Volsungur, ti faccio notare come dovreste prendere esempio da squadre come l'Haukar che pur se eliminate dalla competizione, rispettano comunque le altre compagini in gioco e non si fanno asfaltare da chicchessia, ma combattono fino alla fine al grido di "ALLA DAGA !!!".

      Elimina
    6. Comunque la possiamo pensare una sola cosa e' certa, e sfido chiunque a provare il contrario, cioe' che l'IBV contro il Volsungur, 11 contro 9, e' gia tanto se vincono 2 - 0 ...... Ovviamente, autogoal esclusi....

      Elimina
  2. Ah che bello! Finalmente un nuovo post sul calcio...ma solo delle Faer Oer!!! E le imprese in Lenjubikar del KR, primo nel girone e soprattutto del Vikingur, vera sorpresona del torneo, quando ne parliamo?? Francesco, non e' che hai deciso di soprassedere sulla Coppa di Lega islandese per ripicca nei confronti della KSI che sposta a piacimento date e luoghi delle partite? Oppure perche' tanto e' solo Lenjubikar? Dai su, ti voglio carico per l'imminente inizio della Pepsi Deild!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah ciao Alby, come ho già detto nel commento precedente, i motivi per cui ho "trascurato" l'Islanda sono due: un po' i troppi impegni personali, un po' la follia della KSI. Ma non preoccuparti, appena sarà finita la fase a gironi pubblicherò l'articolo riassuntivo. Purtroppo, quando si spostano partite in questo modo diventa difficile anche parlare della competizione.

      Elimina
  3. Squalo putrefatto11 aprile 2014 08:48

    Ma voi di Reykjavik proprio non riuscite a non atteggiarvi a protagonisti ? Ma cosa volete ? Aver gia' vinto la Lenjubikar ? Magari con una finale KR - Vikingur ? Ma pensate piuttosto a tener alto l'onore dell'Islanda nelle competizioni europee dove andate sempre a prendere il salmone in faccia da tutti...

    RispondiElimina
  4. Grande Francesco continua cosi, i tuoi post sono sempre piacevoli e interessanti!! Siamo sempre in tanti che ti seguiamo...le visite al tuo blog lo testimoniano!! a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Den, i tuoi commenti mi fanno sempre molto piacere! A presto!

      Elimina